Tre modi per rimanere centrata

28 Febbraio 2024
Scritto da Elisa Romeo

3 modalità di pratiche per rimanere centrata nella “tempesta”

Non è sempre facile riuscire a rimanere centrati quando fuori impazza la tempesta. In questo articolo ti suggerisco tre diverse modalità di pratiche che puoi fare, focalizzandoci principalmente sull’attenzione, che puoi utilizzare per rimanere calma e centrata durante momenti di sovrastimolazione – esterna e interna.

1: Focalizzarsi sull’Esterno

Quando senti che sei sovrastimolata e i pensieri cominciano a affollare la tua mente, è importante prendere provvedimenti per evitare di trovarti intrappolata in un vortice di stress e ansia.

La prima modalità che ti consiglio di utilizzare è quella di rivolgere la tua attenzione in maniera focalizzata verso l’esterno. In questo modo, puoi selezionare intenzionalmente su quali stimoli focalizzarti, escludendo tutto il resto della “tempesta”.
Puoi utilizzare i tuoi sensi per farlo, in particolare l’udito.
Chiudi gli occhi e metti l’attenzione su tutti i suoni e i rumori che arrivano dall’esterno. Allenati a selezionare e focalizzarti su ogni suono uno ad uno. Inizia magari con i suoni più lontani e pian piano spostati verso quelli più vicini.
Questa pratica permetterà di calmare i tuoi sensi portando in sottofondo gli altri stimoli che ti circondano.

2: Focalizzarsi sull’Interno

Se la prima modalità ti risulta difficile o se hai bisogno di una pratica diversa, puoi provare a portare l’attenzione verso l’interno.

Questo può essere fatto attraverso diverse tecniche, ma ti consiglio di iniziare concentrandoti sul respiro. Chiudi gli occhi e focalizzati su come stai respirando. Puoi farlo semplicemente ascoltando i suoni del respiro o concentrandoti sulle sensazioni tattili e propriocettive che arrivano dal corpo durante la respirazione.

Se la tua mente è particolarmente inquieta, potrebbe essere utile intervenire attivamente sulla respirazione. Rallenta e approfondisci il respiro, svuotando completamente i polmoni prima di inspirare e riempiendo il torace con ogni inspirazione.

Questa pratica è molto efficace nel calmare il sistema nervoso e riequilibrare le energie del corpo.

3: Cambiare Attività

A volte, quando ci troviamo in uno stato di sovrastimolazione, può essere utile cambiare attività e passare alla modalità opposta. Se rimanere ferma e focalizzata è difficile, lascia che il tuo corpo si sfoghi attraverso l’attività fisica.

Correre, ballare, fare ginnastica o dedicarsi ad altre attività che coinvolgono il movimento possono essere ottime strategie per liberare la mente e rilasciare la tensione accumulata nel corpo.

D’altra parte, se hai trascorso molto tempo con il corpo in attività intensa, puoi optare per il riposo. Fermati, dedica del tempo vuoto senza fare nulla. Anche solo qualche minuto di riposo, senza nessuna intenzione o scopo, può fare miracoli per ricaricare il corpo e riequilibrare le energie.

Conclusione

Rimanere centrate nella tempesta della vita può essere una sfida, ma con queste tre modalità potrai gestire meglio lo stress e l’ansia causati dalle sovrastimolazioni esterne e interne.

Sia che tu decida di focalizzarti sull’esterno, sull’interno o di cambiare completamente attività, ricorda che la gentilezza verso te stessa è fondamentale.
Non preoccuparti se la tua attenzione vagherà o se dovrai ripetere più volte queste pratiche. L’importante è essere consapevole di ciò che accade e riportare gentilmente l’attenzione dove desideri.

Buona pratica! 

Vuoi iniziare a coltivare la consapevolezza, per rimanere centrata durante le ‘tempeste’ della vita?
Scegli subito uno dei corsi della membership gratuita Mindful Garden!
Clicca sul pulsante qui sotto per accedere:

Articoli correlati

Pin It on Pinterest